Come stabilire la tua strategia di trasformazione digitale

Nov 12, 2021 | Generale | 0 commenti

Investire nella tecnologia digitale è oggi una delle massime priorità per le PMI svizzere, eppure molte di esse sono ancora in ritardo quando si tratta di digitalizzazione.

Nel 2016, il 76% delle PMI intervistate in uno studio di PwC Svizzera credeva che la digitalizzazione avrebbe cambiato radicalmente il mercato nei prossimi cinque anni. Questo senza considerare la crisi del coronavirus che si è verificata solo 3 anni dopo, che ha accelerato notevolmente la digitalizzazione delle aziende. Tuttavia, la pandemia ha dimostrato che molte PMI svizzere fanno fatica a digitalizzarsi, come dimostrano la difficoltà di alcune aziende a far fronte al telelavoro o la trascuratezza del commercio online.

Questo può essere dovuto a varie ragioni come la mancanza di risorse finanziarie, di tempo o di competenze digitali, ma anche alla riluttanza ad abbracciare la trasformazione digitale a causa di una mancanza di conoscenza su come fare un tale cambiamento. Customer experience, negozio online, automazione… con tutte le diverse soluzioni digitali disponibili, non è facile sapere da dove cominciare. Soprattutto perché la trasformazione digitale implica una vera e propria rivalutazione del proprio business nell’era digitale.

Infatti, se la trasformazione digitale consiste concretamente nell’implementazione di tecnologie digitali all’interno di un’azienda, essa non consiste semplicemente nell’allestimento di una soluzione digitale, come un negozio online, ma rappresenta in realtà un’intera riflessione sul modello di business dell’azienda e sui diversi aspetti della sua organizzazione.

La trasformazione digitale può, tra le altre cose, cambiare il modo in cui i dati vengono utilizzati all’interno di un’azienda, o cambiare il modo in cui vengono condotte le interazioni con il cliente. La natura e la portata di questa trasformazione dipendono dall’azienda interessata, poiché ogni azienda ha le proprie necessità, risorse e approccio al cambiamento. Alcuni di loro hanno semplicemente bisogno di riadattare un determinato settore della loro attività, mentre altri richiedono una ristrutturazione completa.

L’evoluzione della tecnologia digitale deve quindi essere attentamente ponderata prima di considerare l’adozione di un nuovo strumento, per esempio. Per essere veramente efficace, deve essere implementato come parte di una strategia digitale definita e non in fretta. È quindi importante fare le domande giuste e redigere un piano d’azione.

 

Ecco 5 passi importanti per stabilire la tua strategia di trasformazione digitale:

 

1. Effettuare una diagnosi

Pensare al digitale inizia con un esame dettagliato dei diversi aspetti del tuo business. Prima di considerare qualsiasi cambiamento, è importante sapere esattamente qual è la vostra situazione attuale. Questo comporta, da un lato, la realizzazione di una diagnosi per evidenziare i punti di forza e di debolezza del suo business, e dall’altro, una valutazione del suo grado di digitalizzazione, noto anche come maturità digitale.

È necessario definire il funzionamento della propria impresa ponendosi le seguenti domande:

– Quali processi e infrastrutture sono in atto?

– Quali strumenti vengono utilizzati?

– Come vengono utilizzati i dati?

– Come vengono comunicate le informazioni (internamente ed esternamente)?

– Quali sono le modalità di interazione con il cliente?

Si tratta anche di valutare il rendimento dei diversi livelli dell’attività e di evidenziare i problemi ricorrenti che tendono a frenarla. Quali sono i diversi problemi che continuano ad emergere? Di cosa si lamentano regolarmente i dipendenti?

La valutazione del grado di digitalizzazione dell’azienda completa la diagnosi, con l’attuale progresso digitale dell’azienda che serve come punto di partenza per la futura trasformazione digitale. Sono disponibili online degli indici di autovalutazione per misurare il grado di digitalizzazione della propria azienda, ad esempio valutando lo stato di digitalizzazione dei processi o dei reparti di vendita.

Insieme, queste valutazioni forniranno una visione olistica dell’intero business dell’azienda, evidenziando i problemi attuali che informeranno l’intera strategia digitale futura.

2. Definire un obiettivo

Una volta che la situazione è ben definita, il passo successivo è quello di definire gli obiettivi della trasformazione digitale. Cosa sta cercando di ottenere l’azienda: raggiungere un nuovo mercato, migliorare l’esperienza del cliente, accelerare la sua crescita… ? Quali sono i problemi che vuoi affrontare: troppi errori di inserimento, troppi pagamenti in ritardo, mancanza di visibilità del tuo marchio…? E infine, quali sono le soluzioni da prevedere: la dematerializzazione dei documenti, la realizzazione di un sistema di vendita online o di uno strumento di gestione…?

Non si tratta di digitalizzare tutto, ma piuttosto di giudicare quali soluzioni sono rilevanti per la propria situazione.

Così, questa fase della riflessione porta ad altre domande più specifiche:

– Quale settore o quali settori dovrebbero essere digitalizzati?

– Quali operazioni dovrebbero essere supportate dalle tecnologie digitali?

– Quale strumento o quali strumenti dovrebbero essere adottati?

Elaborare un piano con gli obiettivi da raggiungere e le possibili soluzioni per raggiungerli servirà a delineare il livello ottimale di trasformazione digitale per la vostra situazione. Questo eviterà futuri costi inutili dovuti o a una trasformazione digitale più estesa del necessario, o a una trasformazione digitale troppo debole che non porta a un vero cambiamento, o alla scelta di soluzioni digitali obsolete che portano a una trasformazione difettosa.

3. Definisci le tue scadenze

Fissati gli obiettivi, sorge un’altra domanda: in quanto tempo vogliamo che la trasformazione abbia luogo?

Il tempo dato alla trasformazione digitale informerà anche le scelte della strategia digitale da adottare e l’implementazione di strumenti e processi. La trasformazione può essere segmentata in diverse fasi a seconda degli obiettivi da raggiungere, dei processi da implementare e delle soluzioni da integrare, con tempi diversi per ciascuno.

Poiché la trasformazione digitale è un processo, non avverrà istantaneamente. Può durare diversi mesi o anche anni. Questo sottolinea l’importanza di fare la trasformazione digitale ora, per essere pronti per un futuro in cui i requisiti digitali, come i codici QR o le fatture elettroniche, saranno sempre più presenti al punto che le aziende che non sono migrate verso soluzioni digitali non saranno in grado di operare.

Questo lungo lasso di tempo può essere frustrante per coloro che desiderano vedere risultati immediati dalla trasformazione digitale, ma anche se il processo richiede tempo, questo non significa che non si vedranno benefici man mano che viene implementato.

Naturalmente, la durata della trasformazione dipenderà in gran parte dalla portata dei cambiamenti richiesti. Se si tratta di integrare un nuovo strumento, piuttosto che una revisione completa della struttura delle operazioni, allora la durata sarà meno importante.

Un altro punto da tenere a mente è che la trasformazione digitale si evolve con la tecnologia. Le abitudini dei consumatori e i metodi di lavoro continueranno a cambiare nel tempo, quindi ci saranno sempre nuove cose da implementare o imparare, rendendo la trasformazione digitaleun processo continuo.

4. Definisci le tue risorse

Ora che gli obiettivi e le scadenze sono stati stabiliti, resta da calcolare il budget necessario per la trasformazione digitale in base agli obiettivi da raggiungere. La portata della propria trasformazione digitale dipende senza dubbio dalle risorse disponibili, quindi la strategia di digitalizzazione potrebbe dover essere riadattata a seconda del budget. Le risorse che possono essere mobilitate determineranno a quali soluzioni rivolgersi per affrontare le questioni identificate, così come il livello di priorità dei diversi problemi da affrontare.

Se la questione del budget rappresenta un freno alla trasformazione digitale, la flessibilità della digitalizzazione e l’ampia scelta di soluzioni di digitalizzazione danno la possibilità di adattare la propria strategia alle risorse disponibili. È anche possibile dividere la trasformazione in diverse fasi, per introdurla gradualmente ed evitare di spendere troppo in una volta sola.

5. Si consulti con la sua squadra

La trasformazione digitale colpisce l’azienda a molti livelli, rendendola un processo collaborativo. Coinvolgere i settori e il personale interessati in ogni fase del processo è essenziale. Ognuno ha il proprio contributo da dare, sia che si tratti di evidenziare aree di miglioramento nel modo in cui l’azienda opera o di proporre nuove idee e soluzioni per rendere il lavoro più efficiente e più piacevole.

Consultare la tua squadra durante il progetto è anche importante per valutare il loro umore per i cambiamenti che verranno. Sono piuttosto motivati o poco convinti? Sono preoccupati di dover cambiare le loro abitudini di lavoro, hanno paura di essere sostituiti? Coinvolgendoli nel progetto, rassicurando le persone riluttanti e presentando chiaramente i benefici che si otterranno dalla trasformazione, si aiuterà a prepararli ai cambiamenti e a rendere la trasformazione senza problemi.

 

I rischi di non cambiare

La pandemia ha messo in evidenza le difficoltà causate da una mancanza o da un grado troppo basso di digitalizzazione per le PMI svizzere, che non sono quindi in grado di rispondere alle nuove regolamentazioni e alle esigenze del mercato e alle richieste dei clienti. E se i ritardi nella digitalizzazione non penalizzano sempre oggi, lo faranno sicuramente domani. Nell’era digitale, dove gli strumenti digitali giocano un ruolo sempre più importante, anticipare la trasformazione digitale ci permette di accogliere con calma i molti cambiamenti che verranno.

Che abbiate bisogno di ristrutturare completamente il vostro business o semplicemente di sviluppare la vostra presenza online, la trasformazione digitale non è sempre un passo ovvio da fare. Il modo migliore per affrontare questo grande progetto è quello di porsi le domande giuste: una diagnosi della situazione, degli obiettivi ben definiti con relative scadenze e risorse, e un team impegnato guideranno la riflessione sulla digitalizzazione dell’azienda.

Vuoi beneficiare della consulenza di esperti digitali per progettare e realizzare la tua trasformazione digitale?

MCA Seed Academy offre audit interni o sessioni di formazione per guidare e sostenere le aziende nella loro trasformazione digitale. L’esperienza dei consulenti di MCA Seed Academy nel mondo imprenditoriale e la loro conoscenza dei processi e delle nuove tecnologie ti guideranno nella scelta di una strategia digitale e di soluzioni adatte alla tua azienda per una trasformazione digitale di successo.